Quesito numero 9 dell’esame di stato di liceo scientifico del corso sperimentale del P.N.I del 2007

Preparazione alla maturità

Home » Quesito numero 9 dell’esame di stato di liceo scientifico del corso sperimentale del P.N.I del 2007
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
post
page

 

Quesito 9.  Si dimostri che l’equazione 2x^3-3x^2+6x+6=0 ha un’unica radice reale e si trovi il suo valore con una precisione di due cifre significative.

 

Svolgimento.  Si consideri la funzione f(x)=2x^3-3x^2+6x+6. La sua derivata prima è

    \[f'(x)=6x^2-6x+6=6(x^2-x+1).\]

La disequazione f'(x)>0, avendosi \Delta=1-4=-3<0, risulta sempre verificata: ne segue che la funzione f è ovunque strettamente crescente. Poichè

    \[\lim_{x\rightarrow\pm\infty}f(x)=\pm\infty,\]

segue che la funzione cambia segno una sola volta all’interno del suo dominio di definizione. Ciò implica che l’equazione ammette un’unica radice. Essendo poi

    \[f(0)=6,\qquad f(-1)=-5,\]

la radice che indichiamo con \alpha si trova nell’intervallo (-1,0). Per determinarne un valore approssimato, possiamo usare il metodo di Newton con l’iterazione

    \[x_{n+1}=x_n-\frac{f(x_n)}{f'(x_{n})},\]

che va arrestato quando |x_{n+1}-x_n|<10^{-2} così da ottenere la precisione richiesta. Abbiamo allora, con punto di origine x_0=-1

    \[\begin{array}{ccccc} n & x_n & f(x_n) & f'(x_n) & x_{n+1}\\ \hline & & & & \\ 0 & -1 & -5 & 18 & -1.2\bar{7}\\ 1 & -0.7\bar{2} & -0.651577503 & 13.46296296 & -0.6738244434\\ 2 & -0.6738244434 & -0.016950468 & 12.76718294 & -0.6724967842 \end{array}\]

per cui il valore cercato è \alpha\approx -0.67 con l’approssimazione richiesta.